Madame Curie

24
481
Finalisti
Pop
Madame Curie

Il primo nucleo di Madame Curie nasce da un’idea di Fabio e Angelo, entrambi già attivi sulla scena musicale tra fine anni Novanta e primi del Duemila: appassionato di elettronica fin dall’infanzia e “folgorato” dai Kraftwerk e dai Tangerine Dream, ma anche dal progressive e dalla new wave, Fabio inaugura nel 1996 il progetto elettronico Old Sparky (all’attivo 6 album pubblicati) dedicandosi in seguito alla collaborazione con altre band come End, Skull Cowboys e nel progetto multimediale Multiverso.
New wave e dark sono le prime fonti di ispirazione per Angelo, che inizia nel 2000 come chitarrista nel gruppo psychobilly Nox, poi nei Megaron e dedicandosi infine a suonare il basso negli End, dove avviene la prima collaborazione con Fabio.
Manuel viene scelto come chitarrista tramite Angelo, portando con sé un’esperienza di studi di chitarra classica e jazz (è stato allievo di Massimo Ferra), uniti alla passione per i grandi chitarristi rock – fusion e per l’effettistica.
Dalla collaborazione del 2012 in “The gift song” brano dell’album “Sneaky Pop” di Old Sparky, arriva la morbida voce di Lorena, musicista eclettica nelle sue influenze che vanno dal grunge, al punk, al metal, senza disdegnare le grandi voci della musica italiana (Mina, Vanoni) e che segna la sua prima esperienza musicale nella band metal-hardcore Syrup Lies, in cui scrive brani, canta e suona il basso fino al 2011; passa poi a dedicarsi allo studio delle tecniche vocali come allieva di Sergio Calafiura, per il quale collabora alla scrittura di alcuni pezzi del gruppo De’Stop.

Il primo nucleo del progetto, che ha origine nel marzo 2016, si mette alla prova dal vivo con i suoi brani originali in occasione del concerto dei Babilonia a Cagliari, per cui la band apre la serata al Fabrik. In seguito, nel maggio del 2016, con l’ingresso di Manuel nella band, viene registrato al Foxi Studio il primo singolo “16:30”, successivamente pubblicato in digitale sui portali Bandcamp e Soundcloud, da cui viene anche tratto un videoclip, girato e diretto da Roberto Cadeddu (www.shadowshallow.it) e pubblicato su Youtube il 31 Maggio 2016. Bisognerà tuttavia attendere l’estate 2017 per vedere l’uscita del primo disco omonimo della band, le cui otto tracce sono state mixate e masterizzate da Enrico “Kikko” Sesselego, con l’ausilio di Corrado Tolu.

share

One Comment

  1. pino paolessi says:

    peccato esprimersi in inglese

Lascia un commento